Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

News

La Giornata Mondiale dell’Acqua

Il 22 marzo è la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita dall’ONU nel 1992 con l’intento di sensibilizzare e promuovere azioni concrete per la tutela delle risorse idriche. Nestlé Vera festeggia anche quest’anno l’importante ricorrenza con l’ottenimento, da parte del sito produttivo di Santo Stefano Quisquina (AG) fonte Santa Rosalia, della certificazione internazionale per promuovere la gestione sostenibile della risorsa acqua nel mondo, l’Alliance for Water Stewardship.

Anche lo stabilimento di Castrocielo (FR) fonte Naturae sarà protagonista della giornata, in quanto ha annunciato di aver intrapreso lo stesso percorso di certificazione che si concluderà entro l’anno 2019.

Nestlè Vera per la giornata mondiale dell’acqua

Nestlé Vera inoltre, aderisce alle iniziative che si svolgono a livello globale, aprendo le porte del sito produttivo di Santo Stefano Quisquina (AG) alla comunità locale: le persone potranno visitare lo stabilimento e partecipare alle attività organizzate. Presso il Comune si terrà invece un incontro in cui saranno presenti stakeholder locali, istituzioni e giornalisti per parlare dell’importanza della risorsa acqua per il territorio.

Nello stabilimento di Castrocielo (FR) invece, i bambini di alcune scuole parteciperanno a una serie di workshop educativi organizzati al lago Capo d’Acqua. Le attività ludico-didattiche, sono legate al programma della Fondazione WET (Water Education for Teachers), un progetto internazionale che nel nostro Paese ha coinvolto più di 6.500 Istituti con la distribuzione di 28.000 kit educativi.

Il nostro impegno per il futuro dell’acqua

Le attività in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua rientrano nella missione di Nestlé Vera di tutelare questa preziosa risorsa e assicurare all’acqua un futuro di qualità. Nestlé Vera è infatti impegnata ad offrire alle persone e alle famiglie prodotti pensati sulle loro esigenze, a proteggere e promuovere i territori di provenienza e a fare il meglio per garantire alle generazioni future un mondo migliore e pieno di possibilità.

La legge italiana per la concessione mineraria

Per la tutela dell’acqua la legge italiana prevede che, per poter esercitare la sua attività, ogni azienda di imbottigliamento di acqua minerale naturale debba disporre dell’autorizzazione ufficiale a utilizzare una o più fonti.

Si tratta di una “concessione mineraria” rilasciata dalla Regione solo ad aziende che dimostrano di essere in grado di gestire il ciclo industriale necessario a estrarre, imbottigliare e distribuire l’acqua preservandone la purezza originaria, la costanza della composizione e le caratteristiche salubri, mantenendo l’equilibrio fra captazione (prelievo) e ricostituzione della falda acquifera.

Per Nestlé Vera, e per tutto il Gruppo Sanpellegrino, la tutela della risorsa acqua all’interno del proprio territorio di appartenenza va oltre il rispetto normativo, perché l’azienda è consapevole di quanto inscindibile sia la relazione fra purezza incontaminata del territorio e sostenibilità delle proprie attività nel tempo.

Per questo in Italia Il Gruppo Sanpellegrino ha aderito nel 2017 all’Alliance for Water Stewardship e si impegna a certificare tutti i suoi stabilimenti entro il 2025.

La certificazione Alliance for Water Stewardship

La certificazione Alliance for Water Stewardship riconosce e premia il comportamento delle aziende in quattro aree chiave:

• La collaborazione con gli enti del territorio per la protezione della risorsa acqua

• L’equilibrio idrico del bacino, per preservare la capacità di ricarica della falda acquifera

• La qualità dell’acqua, perché sia conforme alle necessità del territorio

•La protezione della natura circostante, condizione necessaria per la protezione della risorsa acqua.

 

Ma tutela dell’acqua vuol dire curarsi di tutto il ciclo di vita del prodotto. Per questo Nestlé Vera è molto impegnata in attività e progetti di sensibilizzazione di scuole e famiglie per educare correttamente i bambini alla pratica del riciclo, perché “l’acqua può stare nella bottiglia ma la bottiglia non può stare nell’acqua!”.